fbpx

Sono trascorsi alcuni anni da quando Google ha abbracciato il progetto AMP (acronimo di Accelerated Mobile Pages), pensato per incrementare le prestazioni del mobile web e rendere più fruibili i contenuti agli utenti che navigano attraverso smartphone e device portatili. Le pagine AMP (espressione che in italiano significa pagine accelerate per i dispositivi mobili) migliorano le prestazioni della navigazione, grazie al miglioramento di pagine più leggere e contenuti esposti, più semplicemente. Ora uno studio americano, sembra voler mettere in correlazione l’utilizzo delle pagine accelerate, con le performance nelle Ricerche di Google ed il traffico organico, cioè aumentare il traffico Web senza scaricare programmi.

Si sottolinea, che a livello mondiale AMP Project, ha lanciato questa rivoluzione gratuita e condivisa.

È bene sottolineare che, alla base di questa rivoluzione, c’è un’iniziativa gratuita e condivisa da Google lanciata a livello mondiale da AMP Projet, che ha realizzato una libreria sempre aperta per, offrire a tutti, la possibilità di creare web pages attraenti, fluide e caricabili istantaneamente per gli utenti. Attualmente, l’ecosistema include oltre 25 milioni di domini, un centinaio di provider tecnologici e piattaforme leader in vari ambiti, dall’editoria alla pubblicità, dall’eCommerce, alle piccole e medie imprese. Altri partecipanti sono Bing, Baidu, Pinterest, Twitter.

Tra le pagine di un qualsiasi sito, e le pagine AMP l’unica differenza consiste nell’utilizzo di regole e tag specifici che eliminano elementi più pesanti, consentendo la pagina più leggera, più facile da caricare e senza dover rinunciare a elementi grafici o animazioni smart ads.

L’utilizzo della Google AMP Cache, una rete di content delivery proxybased, che carica le pagine AMP HTML e le distribuisce in modo veloce e automatico, non è altro che un’opzione facoltativa che, se attivata, permette di sfruttare il protocollo HTTP 2.0 per caricare dalla stessa origine documenti, immagini e file Java Script.

In ultima analisi, si può affermare che l’implementazione d AMP è performante per Google!

Click to rate this post!
[Total: 1 Average: 5]
WhatsApp chat
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: