fbpx

Stiamo vivendo una pandemia causata da un virus identificato con il nome Covid 19 o coronavirus che si diffonde principalmente e velocemente tramite contatto con una persona infetta che tossisce o starnutisce, oppure tramite gocce di saliva o secrezioni nasali. Il modo per evitare il diffondere del contagio, è quello di restare a casa il più possibile, tranne i casi di emergenza.

Per questi motivi sono molto apprezzate, quasi indispensabili, le applicazioni per le videochiamate di gruppo. E’ possibile scaricarle da Android e iPhone; in tal modo è possibile raggiungere chiunque ci stia a cuore e organizzare chiacchierate di gruppo, sia in Italia che nel mondo intero.

Vediamo quali sono i software, gratuiti, le diverse qualità e potenzialità di ciascuno:

·       WhatsApp: conosciuto ed usato da tutti, molto friendly, ma possono collegarsi solo 4 persone alla volta

·      Wired: molto usata e conosciuta, regge fino a 50 utenti, funziona sia da Smartphone che da pc, soluzione di qualità integrata nei dispositivi Apple ed è legato a Facebook. Propone giochi fino a 8 persone

·       Tired: 4 contatti alla volta, niente videochiamate da versione web, avviata la chiamata non si possono aggiungere utenti, meno usata di un tempo, qualità non costante, 40 minuti al massimo per l’utilizzo gratuito. Non si può usare su Android e Windows.

·       Duo: è l’app di Google già installata sugli smartphone Android, in caso contrario si scarica la versione e si installa, regge benissimo 8 persone. Google propone anche Hangouts Meet che può collegare 100 persone, ma è più adatto per pc.

·       Skype: l’app per tradizione, può mettere in contatto 50 persone, ma se ne vedono sempre 4 alla volta, meglio usarla da pc.

·       Zoom: è in fase di crescita, soprattutto, per professionisti; gratuitamente si può usare fino a 40 minuti per 100 persone. Funziona da Smartphone, pc o, aprendo un link da browser.

·       Facebook Messenger: questa app è istantanea e consente videochiamate e chiamate sia da pc che da Smartphone. Gli utenti sono moltissimi, l’utilizzo è friendly e possono collegarsi 6 utenti contemporaneamente; se ne possono collegare altri 50, ma senza video.

·       Facetime: questa applicazione di Apple non è utilizzabile da Android, Windows o pc. Per attivarla bisogna andare su Impostazioni, Facetime e possono collegarsi 32 utenti. E’ compatibile con MeMoJi.

·       Houseparty: si confà a ragazzi e giovani, collega fino a 8 persone e propone giochi. Per evitare che estranei entrino, essendo spazi pubblici condivisi, è bene spuntare la voce che rende lo spazio privato. Per utilizzare questa app è necessario registrarsi, username e password.

 

WhatsApp chat
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: