L’Influencer marketing, negli ultimi anni, è diventato uno dei più potenti mezzi delle aziende, grandi o piccole, per arrivare alla possibile clientela tramite persone in vista, gli influencer.

Grazie alle loro qualità riconosciute e ad una particolare posizione, questi hanno guadagnato un ruolo primario, condizionando e ottenendo considerazione da platee molto vaste, con numeri e risultati spesso sorprendenti. Gli influencer sono una realtà, una realtà capace di segnare profondamente il mercato e diventare risorsa unica anche in chiave business.

I canali social possono essere i più disparati, ma non tutti apportano lo stesso vantaggio all’azienda che vuole sfruttare l’influencer, il migliore è sempre il blog, dai quali appunto sono proprio nati gli influencer, poi vi è Facebook e in coda tutti gli altri.

L’influenza che questi personaggi attuano, nei confronti del loro pubblico, è basato proprio sul prestigio che acquisiscono nel corso del tempo.

La maggior differenza tra l’advertising tradizionale e l’influencer marketing consiste nella differenza di percezione che i futuri possibili clienti hanno del soggetto con cui stanno dialogando, da una parte l’azienda, dall’altra un “vip” più simile a loro.

La difficoltà di questo tipo di marketing è identificare e stabilire il ROI (Return On Investment).

Vi sono diversi dati che provano che l’Influencer Marketing porta degli ottimi risultati:

·       Il 55% delle attività hanno riportato una qualità di consumatori migliore

·        Il 70% hanno riportato ricavi raddoppiati per ogni dollaro investito

·       Il 13% hanno riportato ricavi venti volte maggiori per ogni dollaro investito

Gli eventi sportivi sono i migliori esempi per dimostrare la forza e l’efficacia del influencer marketing rispetto ai tradizionali mass media, infatti gli unici momenti in cui le pubblicità televisive o cartellonistiche vengono realmente viste con attenzione e possono produrre un ROI, sono quelle negli intermezzi degli eventi sportivi.

Con l’avvento del Web 2.0 il ricorso ad influencer per promuovere beni e servizi è diventato una pratica usuale e largamente diffusa fra le imprese.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: