fbpx

 

Il servizio di posta elettronica di Google : Gmail ,è il “più sicuro” dei sistema di posta elettronica del parlamento, ha affermato il presidente del comitato ristretto degli affari esteri. Tom Tugendhat , quindi ha riferito al programma Today della BBC Radio 4, che è stato ripetutamente al centro di attacchi informatici negli ultimi tre anni. Gli hacker hanno cercato di accedere al suo account e inviato e-mail impersonando lui, ha detto alla BBC.

Inoltre crede che la Cina e l’Iran fossero dietro alcuni di questi tentativi.

“Mi è stato detto da amici del GCHQ , che era meglio attenersi a Gmail, piuttosto che usare il sistema parlamentare, perché era più sicuro”, ha detto il signor Tugendhat. “Francamente, questo vi dice tutto sul livello di sicurezza e la priorità che stiamo dando alla democrazia nel Regno Unito”. Una portavoce ha detto che il sistema di posta elettronica parlamentare “offre livelli di sicurezza significativamente più elevati rispetto ai fornitori esterni”. Il National Cyber Security Centre ha rilasciato : che i deputati dovrebbero continuare a utilizzare il sistema di posta elettronica parlamentare. Il signor Tugendhat è uno dei politici britannici sanzionati dalla Cina, per la motivazione di vedere il continente, in particolare la regione dello Xinjiang : come il principale diffusore: di “bugie e disinformazione” sugli abusi dei diritti umani della popolazione .

Le sanzioni vietano al signor Tugendhat, che guida il China Research Group con il collega conservatore Neil O’Brien, di viaggiare in Cina. “Nell’ultima settimana, sono state inviate in giro delle e-mail che sostenevano di essere scritte da me , sostenendo che mi ero dimesso dalla commissione affari esteri”. Ha aggiunto “molti altri attacchi informatici sono stati perpetrati o su di me o su altri” e ha sottinteso che gli attacchi erano collegati alle recenti sanzioni della Cina Tarah Wheeler. Inoltre un collega di cyber-sicurezza della Kennedy School of Government dell’Università di Harvard, ha descritto Gmail come “una scelta di posta elettronica molto sicura“, ma ha continuato a dire che un programma di protezione avanzata , con una chiave di sicurezza e l’autenticazione a più fattori , dovrebbe essere in atto per garantire il massimo livello di sicurezza. “È quello che io, e molti altri professionisti della sicurezza, usiamo per la nostra posta elettronica e raccomandiamo ai membri della famiglia”. L’usabilità è spesso prioritaria per i governi e “a volte la sicurezza diventa un costoso ripensamento“, ha aggiunto. “Gli amministratori IT che lavorano per bilanciare tutte queste cose , sono spesso sotto finanziati e sostenerli è incredibilmente importante per aumentare la sicurezza dei sistemi governativi”. E per questo la dottoressa Stephanie Hare, una ricercatrice tecnologica, ha concluso dicendo che il parlamento dovrebbe avere “una sicurezza molto maggiore di Gmail”.

“Non sono sorpresa di sentire che gli account di posta elettronica dei parlamentari sono presi di mira , c’è da aspettarselo. “Tutti i sistemi sono vulnerabili, ma vorremmo vedere la massima sicurezza possibile per i sistemi di posta elettronica utilizzati dai nostri funzionari eletti, al fine di proteggere la nostra democrazia”, ha aggiunto.

Click to rate this post!
[Total: 0 Average: 0]
Open chat
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: