fbpx

Il numero di seguaci di Angela Chianello continua ad aggiornarsi ogni minuto, ma è opportuno fermare la trasformazione in influencer di una donna diventata famosa per la sua “leggerezza” nel parlare della pandemia?

La sua popolarità è dovuta al fatto che, nella rete web, ci siano incappate decine di migliaia di persone, conferma, ancora una volta, che la superficialità nell’utilizzo dei social può foraggiare esempi e messaggi sbagliati.

Sicuramente, è d’obbligo fare chiarezza, sull’improvvisa curiosità nei confronti di questa donna. Ci hanno pensato i Mass Media locali ad aumentarne la visibilità, inventando un Influencer, senza contare quanto può essere pericoloso, e fin dove possono allargarsi gli effetti, a macchia d’olio.

La cosa grave ed irrispettosa, è che la Signora Coviddi abbia lanciato un messaggio ignobile verso chi di Covid 19 è morto o è stato colpito è ha sofferto, tra la vita e la morte in Ospedale, anche a Palermo. Questo irrispettoso comportamento, non fa di Angela Chianello un Influencer, fa di lei, in senso lato, un’insensibile persona, che non si è neanche commossa, quando la televisione ha trasmesso l’immagine dell’infermiera stremata, addormentata sulla tastiera del computer

Angela Chianello non è un Influencer, perché questo è il termine utilizzato in ambito pubblicitario per indicare quelle persone che, essendo determinanti nell’influenza dell’opinione pubblica, costituiscono un target importante cui indirizzare messaggi pubblicitari, al fine di accelerarne l’accettazione presso un pubblico più vasto.

Nella teoria dell’opinione pubblica, per soggetto influente si intende un individuo che è in grado di influenzare in modo rilevante le opinioni e gli atteggiamenti degli altri in ragione della sua reputazione e autorevolezza rispetto a determinate tematiche o aree di interesse. In questa accezione, la figura dell’influente coincide, o è molto vicina, a quella del leader d’opinione.

Con l’affermarsi di Internet e del Web il termine influencer ha cominciato ad essere usato con una diversa accezione, più marcatamente quantitativa, per indicare colui che, avendo un ampio seguito di pubblico, è in grado di raggiungere con i suoi messaggi un numero potenzialmente alto di individui, creando così i presupposti per una propagazione su larga scala dei messaggi medesimi attraverso il passaparola. Solitamente sono individui che posseggono un grado di conoscenza elevato relativamente ad alcuni prodotti, tanto che le loro opinioni arrivano a influenzare quelle di altri consumatori orientandone le scelte.

Proprio per il ruolo determinante che gli influencer svolgono all’interno dei processi comunicativi, essi vengono spesso utilizzati dalle aziende per pubblicizzare prodotti o brand che rientrano nella loro sfera di influenza.

Click to rate this post!
[Total: 1 Average: 1]
WhatsApp chat
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: