Competitor: aziende che si fanno concorrenza in uno stesso mercato. Per concorrenza si intende l’identificazione dei competitor, confrontati con il proprio business. Il principale competitor è detto leader di mercato.

L’analisi della concorrenza nel marketing e nella gestione strategica è una valutazione dei punti di forza e di debolezza dei concorrenti attuali e potenziali. Questa analisi fornisce sia un contesto strategico offensivo che difensivo per identificare opportunità e minacce.

L’analisi dei competitor online è uno studio di settore imprescindibile, quando si vuole intraprendere una nuova attività online o semplicemente per capire il proprio posizionamento nel mercato di riferimento.

Di seguito mostreremo come eseguire un’analisi della visibilità, nei risultati dei motori di ricerca. Questo processo è utile per ottenere tre informazioni importanti:

·       Dove si posiziona il cliente.

·       Chi sono i siti web più visibili e noti in un determinato settore.

·       Che speranze ci sono di poter scalare la classifica dei risultati organici di ricerca.

Per valutare la visibilità organica di un sito web, all’interno di uno specifico settore, si segue un processo suddiviso in tre macro-attività. L’analisi delle parole chiave copre gli aspetti più importanti, come al solito.

La prima cosa su cui concentrarsi è definire il dizionario di settore, ovvero quel set di parole chiave informative, brand e transazionali che rappresentano un dato settore merceologico.

Dopo aver creato il dizionario, come vedremo possiamo darlo ad una delle tante suite SEO, Semrush, Sistrix, Seozoom & co, oppure possiamo armarci di pazienza ed interrogare Google per ciascuna query.

Obiettivo di questa attività è individuare i siti web più visibili e ricorrenti in SERP per il dizionario di settore. Con Semrush basta creare un progetto, inserire la lista di parole chiave nel “Position tracking” e poi navigare nella tabCompetitors Discovery”. Sistrix e Seozoom hanno funzionalità molto simili.

L’ultimo step è creare, classificare e valutare la lista dei siti web più visibili su Google per il dizionario di settore. I fattori che i tool sopra citati tengono in considerazione per calcolare la classifica dei competitor sono essenzialmente tre:

·       La posizione del sito nei risultati di ricerca. Posizionarsi 1 è chiaramente differente da posizionarsi 10.

·       Il traffico medio di ricerca della parola chiave. Posizionarsi 5 per una parola chiave da 500.000 ricerche mese è diverso da posizionarsi 1 per una parola chiave da 50 ricerche mese.

·       Il numero di ricorrenze del sito web. Un sito web che si posiziona sul 90% delle parole chiave del dizionario potrebbe essere più visibile di uno che ranka solo per il 10%.

Questi tre fattori combinati tra loro, con leggere differenze, vengono usati per il calcolo dei relativi “Visibility Index” di Sistrix, Semrush.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: